Ricette Sarde :: piatti tipici della sardegna, itinerari enogastronomici, Ricette della Sardegna Originali. - Le Vie della Sardegna :: Partendo da Sassari Turismo, Notizie Storiche e Attuali sulla Sardegna, Sagre Paesane e Manifestazioni Religiose, Cultura e Cucina Tipica Sarda, Monumenti da visitare, Spiagge e Montagne dell'Isola. Turismo in Sardegna, itinerari enogastrononici e culturali, suggerimenti su B&B, Agriturismi, Hotel, Residence, Produttori Prodotti Tipici, presenti nel territorio. Informazioni e itinerari su dove andare, cosa vedere, dove mangiare, dove dormire sul Portale Sardo delle Vacanze e dell'Informazione. Sardegna Turismo dove andare e come arrivare, tutte le notizie che vuoi conoscere sull'Isola più bella del Mediterraneo. Scopri sul Portale Le Vie della sardegna le più belle località turistiche dell'Isola e la loro storia, i personaggi illustri e di cultura nati in terra Sarda.

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ricette Sarde :: piatti tipici della sardegna, itinerari enogastronomici, Ricette della Sardegna Originali.

Piatti Tipici
Trova qui le Migliori Ricette della Regione Sardegna. Piatti Tipici Sardi Ricette.
Ricetta della Cordula coi Piselli alla Sarda

Le Vie della Sardegna
vi fa conoscere le Ricette Sarde e i Prodotti Tipici Sardi nella loro unicità.
Per fare questo utilizza il
Portale come una vetrina per esportare e pubblicizzare la Cultura Enogastronomica Sarda nel mondo e quindi rendere conosciute e visibili le Aziende Sarde che producono questi buonissimi e genuini prodotti, grazie a noi saranno più vicine a voi consumatori.

ENTRA NEL SITO TEMATICO


Le Vie del Gusto "Piatti tipici Sardi"

In questo spazio dedicato alle ricette sarde tipiche tenteremo non solo di farvi scoprire i sapori della nostra terra ma anche le nostre usanze, la nostra storia e la nostra cultura. Non vi daremo solo consigli e ricette, ma vi faremo scoprire intinerari legati a piatti tipici, conoscerete zone archeologiche e culturali della nostra bellissima isola e saprete indirizzarvi ai migliori Agriturismi e Ristoranti del luogo. Inoltre potrete essere protagonisti inviando alla nostra redazione tramite e-mail le ricette tipiche sarde che vi piacciono di più per farle conoscere anche agli altri o chiederci mano mano ricette sempre nuove della nostra terra e noi tenteremo di accontentarvi. Non ci resta che augurarvi un piacevole viaggio nel gusto.

La Redazione
Le Vie della Sardegna

La Cucina Tipica Sarda
Semplice, ma ricca di ingredienti naturali diversi fra loro e sapientemente mescolati, la cucina sarda soddisfa anche i palati più esigenti. Grazie alla ricchezza del territorio capace di offrire in ogni stagione prodotti dai gusti delicati e intensi, alla capacità di agricoltori e pastori di attendere pazientemente il momento giusto per cogliere i frutti di quanto seminato o allevato, al clima che lascia maturare l'uva nei filari, all'abilità degli chef sardi riconosciuta anche a livello mondiale, la tavola in Sardegna viene imbandita con cibi deliziosi, dalla pasta alle carni e ai pesci, accompagnati da pani di forme tutte diverse tanto da tradire l'area geografica di provenienza, da formaggi corposi, da vini colorati di una tradizione che si perde nella notte dei tempi. Tutti i pasti si concludono con dolci indimenticabili, arricchiti dal gusto delle mandorle o del miele nelle disparate varietà, e con liquori che ricordano i profumi delle campagne, il mirto, l'alloro, il basilico e tutti gli altri aromi dell'Isola.
Porcetto alla Sarda Ricetta
La Cucina Tipica Sarda e le migliori ricette della tradizione popolare. Porcetto alla Sarda ricetta.
Ricetta Ravioli di Ricotta e Spinaci alla Sarda
La Cucina Tipica Sarda e le migliori ricette della tradizione popolare. I Ravioli Sardi Ricotta e Spinaci.
Il Gusto e la Semplicità sulle tavole della Sardegna
Gli antipasti in Sardegna trovano nei salumi prodotti localmente, gustosi pezzi forti che accompagnano diverse pietanze insieme a carciofi, cardi e asparagi. Nella semplicità dei loro condimenti, la pasta e il riso sono i primi per eccellenza della cucina sarda. Di ottima qualità, vengono serviti nella loro essenziale genuinità. Arrosto, ma anche bollita o in umido, in Sardegna sono davvero tanti i modi per rendere succulenta una carne già di per sé appetitosa ed estremamente genuina. Pensando ad un'isola, al mare che la circonda, la fantasia vola immediatamente ai suoi prodotti, conosciuti per freschezza e genuinità. Gustosi prodotti della terra, i funghi ripropongono le abitudini alimentari dell'uomo preistorico che si alimentava anche con la vegetazione del sottobosco. I mandorli fioriscono in inverno e i dolci sardi devono molto ai frutti di questi alberi: le mandorle, dolci e amare, che sono la base di numerose prelibatezze.
Dolci Tradizionali Sardi Ricette Tipiche Sarde
Pasta Tradizionale Sarda Ricette Tipiche Sarde
Pani Tradizionali Sardi Ricette Tipiche Sarde

Zucchine Ripiene

Ricetta Originale del Portale Le Vie della Sardegna

Ingredienti
6 zucchine di media grandezza
100 g di pane grattugiato
2 Uova
150 g di formaggio grattugiato
200 g di passata di pomodoro
1 cipolla
Un pizzico di noce moscata
Un pizzico di saporita
Olio d'oliva
Sale



Preparazione
Dividere le zucchine a metà della loro lunghezza, svuotarle della polpa (che conserverete) utilizzando un cucchiaino che farete ruotare all'interno del cuore della zucchina, lasciando un paio di millimetri di buccia. Friggere quindi gli involucri ricavati in abbondante olio caldo e farli riposare, estratti dal fuoco, sulla carta da cucina. Tritare intanto la cipolla e metterla a soffriggere in una padella; aggiungerci la polpa della zucchine precedentemente conservata e far cuocere a fuoco medio rimestando frequentemente per una decina di minuti. Aggiungere poi la passata di pomodoro la noce moscata e la saporita e far cuocere mescolando di continuo per altri 5/10 minuti aggiungendo al limite qualche cucchiaio di acqua per far terminare la cottura della polpa di zucchine che deve diventare cremosa. Terminata la cottura fate riposare un po e poi con il composto ancora tiepido unite il pane grattuggiato il formaggio e le uova e girate con vigore e unitevi il sale quanto basta. Riempire gli involucri di zucchina precedentemente fritti con il composto, sistemarli in una teglia, spolverarci sopra un po' di pane grattugiato. Portare il forno a 180 gradi, quindi mettere le zucchine e lasciarle cuocere fino a che avranno una crosticina dorata e l'uovo si sarà rappreso. Sono un ottimo antipasto, vanno servite  tiepido o fredde.


Panadas di Bietola e Acciughe

Ricetta Originale del Portale Le Vie della Sardegna

Igredienti
La pasta violata

1 kg di farina 00
2 etti di strutto
Un pizzico di sale
Acqua

Ripieno
600 grammi di bietola sarda
8 acciughe sott'olio
Uno spicchio d'aglio
Olio extra vergine di oliva
Peperoncino
Sale q.b.

Preparazione
Mettere in una capiente insalatiera la farina e unirvi poi lo strutto ammorbidito e un po' di acqua tiepida e un pizzico di sale e lavorare il tutto con le mani fino a creare un impasto omogeneo ed elastico che sarà facile da lavorare col mattarello. Una volta ottenuto l'impasto (che è lo stesso della ricetta delle Seadas) tireremo la sfoglia col mattarello e formeremo due grandi dischi. Col primo fodereremo il fondo di una teglia rotonda dove adageremo la bietola, che avremo bollito in precedenza e fatto sgocciolare molto bene, e che sarà condita con l'olio, l'aglio e il peperoncino, il sale e le acciughe sminuzzate in mezzo. Prenderemo poi il secondo disco e ricopriremo molto bene la bietola arrotolando la basta nei bordi da formare intorno ad una specie di corona. Cuocere al forno a 250 gradi per venti minuti circa. Togliere appena la pasta diventa di un colore ambrato. Servire fredda.



Moscardini aglio e prezzemolo

Ricetta Originale del Portale Le Vie della Sardegna

Ingredienti:
600 g di moscardini
1 spicchio d'aglio
3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
Un pizzico di peperoncino tritato
Un bicchiere di vino bianco
Prezzemolo fresco
sale e pepe





Preparazione

Pulire i moscardini togliendo loro la pellicina interna ed esterna. In una padella mettere l'olio a scaldare e iniziare a far imbiondire l'aglio sbucciato e leggermente schiacciato. Effettuata questa operazione metteremo i moscardini nell'olio e li faremo rosolare per un paio di minuti. Passati i due minuti verseremo il bicchiere di vino bianco e vi uniremo sale e pepe, faremo evaporare a fiamma vivace per circa dieci minuti. I moscardini sono ora pronti, li posizioneremo in un piatto di portata cospargendoli con il prezzemolo e il pizzico di peperoncino a piacere.




Produzione e Vendita Vini Tipici Sardi

Fregula cun Cocciula (fregola con le vongole)

Ingredienti:
800 g di vongole piccole
6 cucchiai di olio extravergine di oliva
3 spicchi di aglio
1 pomodoro secco
400 ml di salsa di pomodoro
2 etto e mezzo di fregala
Prezzemolo
Sale QB






Preparazione

Comprate 800 g di vongole freschissime, mettetele in un recipiente e lasciatele completamente immerse nell'acqua per un paio d'ore: in questo modo i molluschi tireranno fuori tutti gli eventuali residui di sabbia. Fate aprire le vongole in un tegame coperto. Separare i molluschi dai gusci. Passate al colino il liquido che avete ottenuto dalla loro cottura. In un tegame fate rosolare l'aglio (a spicchi) e il pomodoro secco (a pezzetti).La rosolatura sia leggerissima: nessun ingrediente deve minimamente scurirsi. Una volta dorato l'aglio levatelo ed aggiungete la salsa di pomodoro. Fate insaporire la salsa ed aggiungetevi il liquido delle vongole ed un litro circa di acqua tiepida. Appena bolle unite la fregola, fatela cuocere per 8 minuti ed un minuto prima aggiungete le arselle che avete sgusciato prima. Decorate con il prezzemolo tritato.


Spaghetti alle seppiette

Ingredienti:
500 g di seppiette
400 g di spaghetti
3 spicchi d'aglio tritato
Prezzemolo
1 bicchiere di vino bianco
2/3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
200 g di salsa di pomodoro
1 peperoncino intero
sale q.b.

Tempo di cottura stimato 30 minuti.

Preparazione
Pulite accuratemente le seppiette, eliminando l'osso. In un tegame fate rosolare con l'olio l'aglio tritato. Aggiungete le seppiette e fate insaporire per alcuni minuti. Salate e aggiungete il peperoncino intero. Versate poi il vino, fate evaporare ed aggiungete la salsa di pomodoro e il prezzemolo tritato. Continuate la cottura a fuoco moderato per 15 minuti. Cuocete gli spaghetti, scolateli al dente e metteteli nella padella lasciandoli andare sul fuoco per un paio di minuti insieme alle seppiette e al loro sughetto. Impiattate e servite ben caldi.

NB: Ricordatevi di toglire il peperoncino intero quando servite nei piatti.



Piedini d'Agnello

Ingredienti:
Piedini d’agnello già pronti
4 pomodori ben maturi
1 cipolla
1 spicchio d'aglio
Un mazzetto di prezzemolo
Olio extra vergine di oliva
sale e Pepe








Preparazione

I piedini d’agnello già puliti vanno lavati in acqua calda, sistemati in una pentola con acqua e sale e lasciati cuocere sino a quando la cartilagine si stacca dalle ossa. A questo punto si scolano, si stacca la polpa e si fa rosolare in olio di oliva con un trito di cipolla, aglio, prezzemolo e i pomodori spezzettati. Si spolvera quindi il tutto con sale e pepe e si lascia cuocere per circa ½ ora. Per gustare al meglio i piedini, è preferibile servirli tiepidi o freddi.


Umido di Cinghiale e Fave

Ingredienti:
1 kg. di cinghiale
1 cipolla
6 spicchi d’aglio
500 gr. di fave secche
2 pomodori secchi
1 bicchiere di vino rosso
2 foglie di alloro
brodo q.b. -
sale e pepe q.b.




Preparazione

Cuocere le fave con aglio bicarbonato e sale per circa 20 minuti scolarle. Rosolare la carne di cinghiale tagliata a pezzi insaporirla con l’alloro e uno spicchio d’aglio, unire anche la cipolla e rosolare ancora per qualche minuto, bagnare col vino rosso e farlo parzialmente evaporare; unire i pomodori tagliati a pezzi, coprire la casseruola. Unire le fave (facendo coincidere il loro tempo di cottura con quello della carne) regolare di sale e pepe e se necessario per terminare la cottura, unire qualche mestolo di brodo caldo.




Agriturismi Sardegna

Biscotti Sardi (di Fonni)

Ingredienti:
150g di farina
150g di zucchero
6 uova
un pizzico di sale
zucchero a velo






Preparazione:

Sbattere i tuorli delle uova con lo zucchero e un pizzico di sale; non smettere sino a che il composto non sia omogeneo, liscio e di colore bianco. A questo punto aggiungere, poco per volta, la farina e farla amalgamare bene. Montare quindi le chiare e incorporarle lentamente al composto, lavorandolo a lungo per renderlo omogeneo. In una teglia da forno leggermente unta e infarinata, sistemare delle piccole porzioni del composto a forma di bastoncini a giusta distanza l’uno dall’altro, per evitare che si attacchino durante la cottura. Spolverarci sopra un poco di zucchero semolato misto a zucchero a velo, servendosi di un colino. Riscaldare il forno e quando sarà arrivato a 180° far cuocere i dolci per 15 minuti. Togliere la teglia dal forno e aspettare che si raffreddino prima di estrarli dalla teglia.


Papassini

Ricetta Originale del Portale Le Vie della Sardegna
(dolce tipico sardo della Festa di Ognissanti)
Ingredienti
1 kg di farina 00
Mezzo kg di mandorle dolci
2 etti di noci sbucciate
3 etti di uva sultanina
6 uova
4 etti di strutto
4 etti di zucchero
Un cucchiaio di anice stellato
Un cucchiaio di ammoniaca per dolci
Una bustina di lievito per dolci
Una bustina di zucchero vanigliato
4 arance da grattugiare
1 limone da grattugiare

Per la cappa:
Mezzo kg di zucchero a velo
Una chiara di uovo
Acqua tiepida q.b.
Un pizzico di sale
Una confezione di diavolini da guarnizione colorati
Liquore Anice a piacere

Preparazione
Versare in una capiente insalatiera le 6 uova aggiungere lo zucchero e iniziare a mescolare, unire poi l'uva sultanina prima ammollata nell'acqua tiepida e strizzata, aggiungere le mandorle che avremo prima bollito in acqua per poterle sbucciare dalla pelle e che avremo poi passato in forno per una leggera tostatura, aggiungere le noci che avremo sgusciato e tagliuzzato come le mandorle, aggiungere l'anice stellato e poi l'ammoniaca, nel frattempo avremo grattugiato la buccia dei 4 aranci e del limone che uniremo all'impasto. A questo punto uniremo mezzo bicchiere di latte tiepido, dove avremo sciolto il lievito e lo zucchero vanigliato, aggiungere adesso lentamente la farina all'impasto e poi lo strutto ammorbidito precedentemente a temperatura ambiente e lavorare l'impasto con le mani, come le nostre nonne, fino a ottenere un composto morbido da lavorare. La lavorazione di questo dolce sarà possibile anche con i più moderni robot da cucina. Una volta ottenuto l'impasto formeremo con la pasta dei grossi grissini che poggeremo sul piano di lavoro che avremo precedentemente infarinato e che andremo a schiacciare col palmo della mano per poi tagliare dei piccoli rombi della grandezza di 6 o 8 centimetri. Una volta data la forma li inforneremo a una temperatura di 180/ 200 gradi per dieci minuti, li toglieremo dal forno quando saranno dorati al punto giusto e fragranti. Una volta raffreddati li ricopriremo con la cappa e i diavolini.

Cappa preparazione

Montare a neve una chiara di uovo con un pizzico di sale e aggiungere lentamente a cucchiai lo zucchero a velo e ammorbidire con acqua tiepida fino ad ottenere un impasto morbido e denso, aggiungere per ultimo il liquore Anice a piacere. Una volta ottenuta la cappa, si spalma nella parte superiore del papassino con un coltello da cucina per poi farle cadere i diavolini sopra a pioggia. Si consiglia di farli asciugare posizionandoli su un piano, separati e non sovrapposti, per una mezza giornata per fare indurire la cappa.



Ricette protette da copyright con diritto d'autore.




Cucina Sarda, Piatti Tipici Sardi, Ricette Sarde.
Cucina Sarda, Piatti Tipici Sardi, Ricette Sarde.
Cucina Sarda, Piatti Tipici Sardi, Ricette Sarde.
Cucina Sarda, Piatti Tipici Sardi, Ricette Sarde.
 

Web Master: Adriano Agri - Sassari Servizi Internet
Copyright: © Le Vie della Sardegna Tutti i diritti Riservati

leviedellasardegna.eu
Leggi le nostre Policies su Privacy e Coockies
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu