Indovinelli e Proverbi in Sardo :: Scopri la lingua Sarda divertendoti con il Portale Le Vie della Sardegna. - Le Vie della Sardegna :: Partendo da Sassari Turismo, Notizie Storiche e Attuali sulla Sardegna, Sagre Paesane e Manifestazioni Religiose, Cultura e Cucina Tipica Sarda, Monumenti da visitare, Spiagge e Montagne dell'Isola. Turismo in Sardegna, itinerari enogastrononici e culturali, suggerimenti su B&B, Agriturismi, Hotel, Residence, Produttori Prodotti Tipici, presenti nel territorio. Informazioni e itinerari su dove andare, cosa vedere, dove mangiare, dove dormire sul Portale Sardo delle Vacanze e dell'Informazione. Sardegna Turismo dove andare e come arrivare, tutte le notizie che vuoi conoscere sull'Isola più bella del Mediterraneo. Scopri sul Portale Le Vie della sardegna le più belle località turistiche dell'Isola e la loro storia, i personaggi illustri e di cultura nati in terra Sarda.

Vai ai contenuti

Menu principale:

Indovinelli e Proverbi in Sardo :: Scopri la lingua Sarda divertendoti con il Portale Le Vie della Sardegna.

Cultura Sarda > Cultura Sarda e Tradizioni
Proverbi e indovinelli sardi

Dei Proverbi Sardi parlano i dotti forestieri di Germania, di Francia e d'Italia, dando un sunto della sapienza che in essi si racchiude. I più diffusi ed abbondanti son quelli che si sentono nella regione del Logudoro, ossia nel centro dell'Isola, dove la lingua rustica romana è più conservata, ma pure molti sono comuni alle altre due regioni del Campidano e della Gallura. Questi Proverbi abbracciano tutta la filosofia divina ed umana, mostrano in poche parole i doveri che ha l'uomo verso Dio, verso i suoi simili, e verso sé stesso. I costumi dei popoli sono espressi nei proverbi con le qualità morali delle persone. Si studia nei Proverbi l'etnologia, la vita civile e morale d'una nazione. Tutti sono utili e degni di essere letti e studiati, perché contengono ottimi avvisi ad ogni classe di persone, o riguardano la rettitudine dell'anima, o la salute del corpo, o la purezza del cuore. Ogni proverbio è un'avvertenza, è il maestro del presente e del futuro. Inoltre essi sono un conforto nelle disgrazie, ci vengono citati dagli amici e parenti per lenirle, o li citiamo noi stessi a voce alta per rasserenarci e trovare serenità, anche nei momenti a noi avversi, attraverso l'esperienza dei nostri avi che in essi hanno lasciato lezioni di vita vera.

Dei Proverbi Sardi parlano i dotti forestieri di Germania, di Francia e d'Italia, dando un sunto della sapienza che in essi si racchiude. I più diffusi ed abbondanti son quelli che si sentono nella regione del Logudoro, ossia nel centro dell'Isola, dove la lingua rustica romana è più conservata, ma pure molti sono comuni alle altre due regioni del Campidano e della Gallura.
Su pane pro esser bonu
bi queret s'ozu de pala.

Perchè il pane sia buono
ci vuole l'olio di spalle.
Bentre piena cantat,
et non camija bianca.

Il ventre pieno esulta, e
non il vestito della festa.
Mezus a mia bentre
qui non a meu parente.

Meglio al mio ventre che
al mio parente.
Su dolore pius duru est
su morres de famine.

Il dolore più forte
è il morire di fame.
Chi porta' bonu pistoccu in
bértula, non morit e famine.

Chi porta buon pane biscottato
nella bisaccia, non muore di fame.
Amigu a taula,
et parente a bisonzu.

L'amico a pranzo e
il parente nella necessità.
I proverbi sardi informazioni e curiosità
Chi arribbat quando hat,
mandigat quando queret.

Chi conserva quando ha,
mangia quando vuole.
Chie non bied' in cumpagnia,
o è ladru o est ispia.

Chi non beve in compagnia,
o è ladro o è spia.
Sa minestra, plus si pappat
frida che callenti.

La minestra si mangia più
fredda che calda.
Proverbi della Sardegna
Su pappai e su biri
fait sa genti imbelliri.

Il mangiare e il bere
abbellisce la gente.
Su zoccu de su sedattu
est s'allegria de domu.

Il rumore del setaccio
è l'allegria della casa.
Iscuru a quie ispectat
pranzu de domo anzena.

Misero colui che aspetta
il pranzo da casa altrui.
"Abba currente non frazigat bentre.

Se è acqua che scorre non c'è pericolo che ristagni e faccia male alla pancia."
"Abba et sole, trigu a muntone, subta sa cappa de nostru Segnore.

Acqua e sole, grano in quantita,
sotto la protezione di nostro Signore."
"Leare abba da ogni funtana.

Prendere acqua da ogni fontana.
(Credere a tutto ciò che si sente.)"
Le tradizioni e i costumi della Sardegna attraverso i proverbi e gli indovinelli popolari
"S'abba ogni cosa nd'andat foras su machine.

L'acqua toglie ogni macchia tranne la pazzia."
"S'abba traet su molinu, et i s'ozu lu faghet andare.

L'acqua tira il mulino, e l'olio lo fa camminare."
"Abba e fogu non si negat a niunu.

Acqua e fuoco non si nega a nessuno."
"Abba in su pistone pista, abba est, et abba s'istat.

Pestando l'acqua in un mortaio, rimane acqua.
(E' inutile affaticarsi a persuadere il caparbio e l'ostinato.)"
Le tradizioni e i costumi della Sardegna attraverso i proverbi e gli indovinelli popolari
PROVERBIO SARDO
Chini buffat binu,
no nerit mai
imbriagu a su bixinu.

Chi beve vino,
non dica mai
ubriaco al vicino.

PROVERBIO SARDO
Domo fatta e binza posta,
mai si pagat cantu costat.

Far la casa e piantar vigna
mai si paga quanto costa.

PROVERBIO SARDO
Ca zappa la ‘igna d’austu,
piena la cupa di mustu.

Chi zappa la vigna in agosto,
riempie la botte di mosto.

PROVERBIO SARDO
Vi massa dols,
fa lu cor agre.

Vino troppo dolce,
fa il cuore acido.

PROVERBIO SARDO
Su binu est bonu a biere,
ma nde faghet a rìere.

Il vino è buono da bere,
ma fa ridere.

PROVERBIO SARDO
Binu ‘onu e pane modde
duran pagu.

Vino buono e pane soffice
durano poco.

PROVERBIO SARDO
In sa cuba minore
su binu bonu.

Nella botte piccola
il vino buono.


PROVERBIO SARDO
Su binu a su sabore,
su pane a su colore.

Il vino dal sapore,
il pane dal colore.

PROVERBIO SARDO
Sa binza noa
servit in betzesa.

La vigna nuova
serve per la vecchiaia.

PROVERBIO SARDO
Si pioi a ginnaggju,
s’addoca lu ‘inu a maggju.

Se piove a gennaio,
il vino si conserva (buono)
sino a maggio.

PROVERBIO SARDO
Cherrer sa cuba piena
e-i sa muzere imbreaga.

Voler la botte piena
e la moglie ubriaca.

PROVERBIO SARDO
Annada de binu,
annada de pagu tinu.

Annata di vino,
annata di poco giudizio.

PROVERBIO SARDO
S’abba pro sa tanca,
su binu pro sa banca.

L’acqua per il terreno,
il vino per la tavola.

PROVERBIO SARDO
Scet’in su binu sa beridadi.

Solo nel vino la verità.
Indovinelli in Sardo
Omine chena sàmbene s'agatta
E vive i-ssu mundu allegro e sanu,
Chin donzi criadura bene tràtta,
Faghe' vida che nd'atere cristianu.

Su Predusìmulu.
E' tundu, e non è su mundu,
E' ruju, e non è su fogu,
E' birde, e non è sa erva,
Est'abba e non è funtana.

Sa S'Indria
Nàrami Antoni Anghelu,
Chie e' chi cando ad abba,
Bie' binu ei s'abba,
E cando abba non b'ada,
Mira a su chelu,
Bie abba e crama?

Su Molinarzu
Ite este una, ite este una,
Coronada che reina,
Tèned' ossos in matta,
La bèndene in piatta
E mòri in paza?

Sa Nespula
Fatto l'appo gastu in domo,
Poghì l'appo male pensada;
Tenzo robba intancàda
E nde so mai patronu.
Naro sa cosa lestra,
Bòltadì a destra e a manca,
De sa robba 'e sa tanca,
Bi nde fùe e bi nde rèsta.

Sas Cioccas
Indovinelli e proverbi sardi
Durante la nostra vita si incontrano persone speciali e persone cattive così e accaduto a me senza che me ne rendessi conto.
Poi un giorno incontro Angela e anche se non ha le ali ha dei modi di fare e una personalità fuori dal comune, la sua presenza mi arrichisce e il parlare spesso con lei mi lusigha il cuore e la mente ...
Anghela traduzione in italiano dal sardo
 

Web Master: Adriano Agri - Sassari Servizi Internet
Copyright: © Le Vie della Sardegna Tutti i diritti Riservati

leviedellasardegna.eu
Leggi le nostre Policies su Privacy e Coockies
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu